Asprocarne
PROGETTO EUROPEO LIFE BEEF CARBON Asprocarne Piemonte ospita la prima giornata dimostrativa nazional

PROGETTO EUROPEO LIFE BEEF CARBON: Asprocarne Piemonte ospita la prima giornata dimostrativa nazionale per gli allevatori e i tecnici italiani aderenti al progetto


Si è svolta mercoledì 5 dicembre 2018 in provincia di Cuneo la prima giornata dimostrativa del progetto Life Beef Carbon.

Il progetto LIFE BEEF CARBON ha come principale obiettivo quello di ridurre del 15% l’impronta di carbonio negli allevamenti di bovini da carne in Europa nei prossimi 10 anni.

Il piano si sta sviluppando in quattro Paesi produttori di carne in Europa (Italia, Francia, Irlanda e Spagna) e fornisce agli allevatori e agli operatori del settore strumenti e metodologie per la valutazione dell’impronta di carbonio a livello aziendale.

L’impronta di carbonio è valutata in un campione di oltre 2.000 aziende dimostrative per creare un osservatorio nazionale ed europeo e un network di 170 aziende innovative, a bassa impronta di carbonio, che applicano le strategie di mitigazione individuate all’interno del protocollo.

La giornata dimostrativa, organizzata da Asprocarne, ha visto la partecipazione di oltre 30 allevatori di bovini da carne provenienti da tutto il nord Italia che hanno potuto visitare due delle dieci aziende innovative del Piemonte che hanno deciso di aderire al progetto: l’azienda agricola “Cascina Camia” di Testa Piodecimo situata in Strada Vicinale di Camia a Racconigi (CN) e l’azienda agricola “Cugini Rubiolo s.s.” sita in Cascina Migliabruna sempre a Racconigi (CN).

Alla giornata formativa, oltre ai tecnici di Asprocarne, ha partecipato l’equipe tecnica del CREA (Consiglio per la ricerca in Agricoltura) di Lodi, l’ente di ricerca ministeriale che coordina il progetto Life Beef carbon, e del CRPA (centro ricerche produzioni animali) di Reggio Emilia.


Top